Indirizzo

Via Follone, 59
74015 – Martina Franca (TA)

Telefono

Seguici:

Acqua ed esercizio fisico: cosa sapere su idratazione e attività fisica

Il collegamento tra idratazione e attività sportiva è più importante di quanto si possa pensare. Tuttavia, ci sono molte informazioni che spesso vengono trascurate.

Ad esempio, sei a conoscenza di quando e quanto bere durante l’esercizio fisico? Sai veramente quanto sia importante l’idratazione durante lo sport e quali sono i sintomi di disidratazione? Inoltre, sei consapevole che ogni tipo di acqua è diversa e conosci quella migliore per gli sportivi?

In questa guida, abbiamo risposto alle domande più frequenti riguardanti il rapporto tra acqua e sport. Scopri tutto ciò che c’è da sapere per mantenere una corretta idratazione durante l’esercizio fisico.

Qual è l'importanza dell'acqua nello sport?

L’attività fisica aumenta il bisogno di acqua quotidiano rispetto ad una vita sedentaria. Pertanto, per gli atleti, è cruciale mantenere un adeguato livello di idratazione. L’importanza dell’acqua nello sport può essere riassunta in quattro punti principali:

Quali sono gli effetti della disidratazione per gli sportivi?

La disidratazione nell’atleta può causare problemi di salute di breve e lungo termine tra cui tendiniti, crampi muscolari e colpi di calore, oltre il classico calo del rendimento della prestazione fisica.

Ecco i segnali a cui prestare attenzione per capire se si è disidratati:

Quanta acqua è necessario bere durante l'esercizio fisico?

Il fabbisogno giornaliero di acqua varia da persona a persona, a seconda dello stile di vita, delle condizioni ambientali e dell’intensità dell’attività fisica. Per calcolarlo in condizioni di riposo, una regola semplice è quella di bere 1 ml di acqua per ogni caloria assunta attraverso il cibo (ad esempio, una persona che assume 2500 calorie al giorno ha bisogno di almeno 2,5 litri di acqua). Tuttavia, l’attività fisica aumenta la perdita di acqua attraverso la sudorazione: ad esempio, un calciatore può perdere fino a 2 litri di acqua durante una partita, mentre un ciclista in gara può arrivare a 4 litri. In questi casi, l’acqua persa deve essere reintegrata correttamente.

Secondo l’American College of Sports Medicine, ecco alcuni consigli su come e quanto bere durante l’esercizio fisico:

1. Mantenere un’adeguata idratazione 24 ore prima dell’attività fisica;

2. Bere dai 400 ai 600 ml di acqua due ore prima dell’allenamento;

3. Reintegrare dai 150 ai 350 ml di acqua ogni 15-20 minuti durante l’attività.

Quale è la migliore fonte di idratazione per gli sportivi?

Nonostante la vasta disponibilità di bevande ipotoniche ed ipertoniche, l’acqua con sali minerali rimane la scelta principale per gli sportivi, poiché aiuta a mantenere l’idratazione corporea e a bilanciare gli elettroliti. Una buona fonte d’acqua dovrebbe contenere i sali minerali essenziali come il sodio, il calcio e il magnesio, che si trovano naturalmente nelle acque a basso residuo fisso. 

L’acqua depurata tramite nanofiltrazione è la migliore scelta, poiché elimina i microinquinanti emergenti e garantisce una concentrazione controllata di sali minerali.

Per ulteriori informazioni contattaci.

Altri articoli

Segui il Blog

Quo ea etiam viris soluta, cum in aliquid oportere. Eam id omnes alterum. Mei velit